Proposte operative

Presupposti fondamentali per la definizione delle modalità operative attraverso le quali raggiungere gli obiettivi finali, sono:

- il coinvolgimento attivo, la capacità d'ascolto e la conoscenza del punto di vista dell’utenza a cui si intende offrire il servizio;

- la conoscenza delle esigenze e degli strumenti a disposizione dei singoli Enti ed Uffici presenti sul territorio, che potrebbero essere coinvolti;

Tali presupposti, peraltro, assumono maggiore importanza in considerazione del fatto che, come indicato negli obiettivi, il progetto intende portare uno specifico "valore aggiunto" in termini di servizi e di ruolo territoriale.

 

I livelli amministrativi decentrati e di governo locale, d'altra parte, possono essere considerati una autorevole "antenna" rispetto alle esigenze reali di cittadini e imprese, sia nella valutazione del rapporto esistente tra questi e la Pubblica Amministrazione che nella rilevazione dei bisogni informativi e di servizio in generale.

A fianco di questa rilevazione è fondamentale attivare e rendere riconoscibile la funzione di coordinamento e di aggregazione che vuole essere la prima missione del Coordinamento Territoriale. A questo scopo è opportuno strutturare un Gruppo di Lavoro in seno al quale valutare i dati rilevati, focalizzare le reali aspettative del territorio, esplorare nuove ipotesi di servizio, mettere a punto progetti ed iniziative specifici, a cominciare dal progetto editoriale del portale del “Coordinamento Territoriale per l’Amministrazione Digitale della Provincia di Viterbo”.  

Le prime iniziative sono quindi così riassumibili:

  • Realizzazione di un portale che:
    • consenta la presentazione dell'iniziativa;
    • costituisca prototipo del risultato a regime;
    • promuova l’uso della Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) come strumento di comunicazione istituzionale prioritario;
    • consenta di censire nel territorio:
      • eventuali servizi già attivi o in fase di realizzazione
      • il livello di informatizzazione degli Uffici della P.A
    • consenta di rilevare le esigenze dell'utenza:
  • Indagine conoscitiva sulla reale consistenza delle linee trasmissione dati e dei canali fonia afferenti ai vari enti sia in termini prestazionali che in termini di impatto economico al fine di valutare l’avvio di un progetto comune che, utilizzando le sinergie presenti, sia finalizzato alla creazione di una infrastruttura metropolitana di comunicazione integrata ad utilizzo degli enti interessati per propri fini istituzionali
  • Predisposizione, sulla base dei risultati ottenuti, di uno studio di fattibilità nel quale siano indicati in maniera dettagliata gli obiettivi a breve, medio e lungo termine, del progetto, l'articolazione dell'interfaccia e dei servizi che si intendono presentare direttamente, i requisiti in termini di tecnologie e risorse necessarie alla piena realizzazione del progetto.